venerdì 8 aprile 2016

Marmellata di mandarini

Quest'anno ho deciso di cimentarmi in questa marmellata nuova, almeno per me, mai fatta prima
 Ho letto un po di ricette varie, per poi affidarmi, in parte, al metodo di quella di arance di  Pellegrino Artusi

mandarini
peso netto mandarini, metà peso di zucchero, 1/4 peso di acqua



Ho preso dei bei mandarini non trattati, la qualità  con la buccia fine, e li ho tutti bucherellati con i rebbi di una forchetta, immersi ina una bacinella di acqua e i ho tenuti in "ammollo" per tre giorni, cambiando l'acqua tre volte al giorno (l'acqua usatela per i pavimenti, o quello che volete, è profumatissima)
Dopo tre giorni, li ho tagliati a metà, tolti tutti i semi, tolti eventuali filamenti e tagliati a pezzettini piccini piccini, con tutta la buccia, e messi a cuocere nell'acqua. Una volta giunto a bollore, ho atteso 10 minuti e poi ho versato lo zucchero, e portato a cottura la marmellata. Siccome la volevo bella fine, spesso e volentieri sono andata di frullatore ad immersione. Squisita, un profumo unico, dolce dolce


2 commenti:

  1. mai fatta di mandarini, grazie per il suggerimento!!!Baci Sabry

    RispondiElimina