lunedì 24 febbraio 2014

I bomboloni

La ricetta non è mia, è di Paoletta di aniceecannella io l'ho rubata, fatta, rifatta e rifatta, è STRAORDINARIA!!!! Vengono fuori dei bomboloni commeventemente buoni, leggeri, per niente unti......insomma sono da urlo :P
Vi copio la ricetta uguale uguale, non ho modificato NULLA.
Grazie Paola.
Ingredienti:
400 gr di farina (metà manitoba e metà 00)
50 gr di burro
70 gr di zucchero
100 gr di acqua
130 gr di latte
10 gr di lievito di birra
la buccia di 1 arancia o 1 limone
1 cucchiaino di vaniglia home-made
5 gr di sale
1 tuorlo
olio di semi di arachide
zucchero semolato per lo spolvero
  Procedimento
Setacciate bene le due farine. In una ciotola ponete l'acqua e il lievito, maneggiate con cura per sciogliere quest'ultimo. Versate poi 100 gr di farina, presa dal totale, sull'acqua e lievito e mescolate giusto il tempo per amalgamare il tutto.
Coprite con pellicola e attendete 1 ora, nel frattempo potrete preparare gli altri ingredienti, per esempio tirare fuori il burro dal frigo che dovrà essere morbido.
Quando il pre-impasto è pronto, versatelo nella planetaria o, se impastate a mano, in una larga ciotola.
Aggiungete 1 o 2 cucchiaiate di farina ed iniziate a mescolare bene, poi aggiungete il tuorlo, e, quando questo è ben assorbito, metà dello zucchero. Impastate ancora bene aggiungendo ancora un po' di farina, poi inserire l'altra metà dello zucchero.
A questo punto alternare latte e farina (meno una cucchiaiata) fino ed esaurimento, infine il sale.
Impastate bene sia a mano (almeno 25') sia nella planetaria, fino a che l'impasto sarà elastico e incordato. Aggiungere la vaniglia, la scorza di arancia grattata e alla fine il burro, poco alla volta, sempre impastando con energia, fino a che l'impasto sarà lucido ed elastico, quindi ben incordato. Se lo prendete in mano, dovrà tendersi come una corda ma non spezzarsi, e se impastate sulla spianatoia, non dovrà appiccicarsi.
Solo a questo punto potrete metterlo ben coperto in una ciotola a lievitare, ci vorrà circa 1 ora e 45'.
Adesso infarinate leggermente la spianatoia, e rovesciate l'impasto lievitato, sgonfiatelo bene e fate le pieghe. Fatelo riposare 40' coperto da pellicola con la chiusura sotto.
A questo punto spianate la palla col mattarello all'altezza di 1 cm. e 1/2 e tagliate i bomboloni con un coppa pasta.
Copriteli con pellicola e fate lievitare ancora 1 ora.

Friggeteli, meglio se uno o due alla volta, immergendoli dalla parte che stava a contatto della pellicola, in olio profondo (istruzioni nei consigli sotto) poi scolate bene su carta assorbente, ma se tutto è andato bene, non assorbiranno quasi niente di olio.
Poi rotolateli nello zucchero semolato!
Qui vi linko il suo post bomboloni

lunedì 3 febbraio 2014

Riciclo frettoloso di pandoro

Domenica mattina, una come tante, mentre sto infornando la mia pasta al gratin, un urlo:
"Mamma oggi che dolce c'è??'"
"Cosa??? "  avevo capito fin troppo bene, ma dovevo prendere tempo per rispondere :p
"Ho detto: mamma che dolce c'è oggi???"
"Con la crema" perchè si sa che a fare un po di crema ci vuole poco :p
"Si ma che cosa con la crema??"
Uffa sti figli che non si accontentano mai di una risposta evasiva
"una tortina alla crema"
"ok"
Si ma come potevo fare qualcosa in quattro e quattrotto? Così mi son ricordata di quel pandoro avanzato che non sapeva di nulla  :D e da li tutto è diventato più facile

Crema:
4 tuorli
150g di zucchero
40g di amido di mais
500g di latte tiepido.
Montato tuorli e zucchero, unito poi pian piano l'amido alternandolo con un po di latte tiepido per evitare i grumi,e poi portato tutto sul fuoco fino ad ottenere la consistenza giusta.
Una volta pronta ho messo la pentolina con la crema, coperta di pellicola a contatto,  nel mio abbattitore "professionale" (ciotola di acqua fredda con ghiaccio), e mentre la temperatura si abbatteva :p ho tagliato il pandoro a losanghe.
Sul fondo della pirofila ho messo uno strato di crema, uno di pandoro, ho bagnato con il Liquore al cioccolato Terre Pompeiane   che è di un buono, ma di un buono, ma di un buono che solo provandolo potrete capire!!!!!! E poi ho messo un pochino di pisto (mix di spezie tipicamente napoletano usato per fare i roccocò) e pezzetti di torrone alle mandorle. Altro  strato di  pandoro, altro liquore, altra crema, altri pezzetti di torrone e così via.... Terminati gli ingredienti via in frigo.
"Mamma buono questo dolce, ma di la verità non l'avevi ancora fatto quando te l'ho chiesto..."
"Chi io??? >_<"