domenica 19 gennaio 2014

La mia genovese

La Genovese è un classico piatto che si prepara quando abbiamo a tavola  ospiti non campani, perchè è un piatto molto particolare, con un gusto ed un sapore  profondamente napoletano. Si ma cos'è la Genovese??? In pratica si tratta di  una salsa ottenuta dalla cottura lentissima di cipolle e carne, cottura che viene ultimata solo  quando oramai il tutto diventa di un bel  colore marroncino nocciola, ed ha una consistenza molto densa e  compatta.


I formati di pasta da abbinare sono rigorosamente ziti spezzati a mano o paccheri, ma mio figlio l'adora con le tagliatelle... Lo so per i napoletani è una sorta di bestemmia, per cui voi fatela con la pasta giusta ;)
Altra nota a suo favore: farete sia primo che secondo in un colpo solo :P

Ziti o paccheri 500g
750g di carne, noi maiale, ma andrà forse anche meglio del lacerto o
1 kg di cipolle dorate, se le trovate quelle di Montoro è meglio
di carne di manzo oppure un misto di  manzo e maiale,  capaci però di tenere una lunga cottura.
olio extravergine d'oliva, io  evo bio Troiano
1 gambo di sedano
1 carota

Sale e pepe qb
Grana padano grattugiato bella lodi
1 bicchiere di vino bianco




In una pentola di coccio, se non l'avete l'acciaio andrà bene lo stesso  ^_^ fate rosolare  con l' olio evo  la carne ed una volta sigillata, sfumare con un buon bicchiere di vino bianco.
In un'altra pentola invece fare rosolare  le cipolle tagliate finemente,  la carota, ed il sedano.
Ora a questo punto del procedimento la carne andrebbe coperta dalle  le cipolle tagliate   alle quali aggiungeremo un pochino di acqua ed il sale, ma qui io faccio un ulteriore bestemmia nel caso in cui chi fosse alla mia tavola, provasse questo piatto per la prima volta!!!!! Le cipolle, causa digestione lenta, prima di metterle nella carne, le taglio a metà, gli do un bollo di 3 minuti max in acqua salata e poi, una volta freddate, le taglio piccole piccole e le unisco alla carne, copro con il coperchio e lascio cuocere a lungo a lungo, diciamo un 4 ore il giorno prima, 4 il giorno dopo, mescolando di tanto in tanto, fino ad ottenere la consistenza di cui sopra, ovvero una crema color nocciola
Una volta cotta la pasta, metto tutto in una bella padella a bordi alti e salto tutto con una bella spolverata di pepe e grana padano.
La carne sarà il nostro secondo :D.
Eccola fatta con i ziti spezzati a mano, si a mano, perchè tutti i piccoli pezzettini  che si formano quando la spezzate formerà sul fondo del piatto un intingolo perfetto a cui non si riuscirà a  rinunciare.

Buon appetito!!!!

6 commenti:

  1. Sei tornata! Finalmente ti sei accorta che questo blog piangeva, e noi con lui! ;-)
    Che buona la genovese, è tanto che non la faccio, devo provvedere al più presto. E Antonio è un buongustaio... per voi non sarà ortodosso, ma secondo me, l'abbinamento con le tagliatelle all'uovo dev'essere da urlo :-)
    E ora, vedi di non sparire di nuovo... baci!

    RispondiElimina
  2. bentornata, squisita la tua ricetta, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. Ragazze grazie dei Vostri commenti, finalmente ho un po di tempo e la testa di rimettermi a scrivere, spero di potere continuare, ho un sacco di ricette :P

    RispondiElimina
  4. Ciao Iris che piacere rileggerti , buonissima e saporita!
    Un abbraccio !

    RispondiElimina
  5. ciao! non conoscevo questa salsa. grazie per la ricetta, sembra davvero gustosa! buona serata e complimenti per il blog! ciao Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea, benvenuto nel mio blog ^_^

      Elimina