martedì 12 aprile 2011

Pane alla ricotta salata

Volevo sperimentare qualcosa di nuovo, mi era avanzata della ricotta salata e quindi?  Pane alla ricotta

Ho fatto così:

150g di semola Molino Chiavazza
300g di farina manitoba Molino Chiavazza
200g di farina 00 Molino Chiavazza
320g di acqua (ovviamente la quantità potrà aumentare o diminuire secondo il grado di umidità della ricotta)
250g di ricotta salata di Montella
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino raso raso di lievito di birra disidratato
1 cucchiaino di malto



Ho messo le farine ben mescolte tra loro nella ciotola della planetaria assieme al sale, poi ho sciolto il lievito ed il malto nell'acqua tiepida e ho versato il tutto sulle farine, ho aggiunto la ricotta ed ho avviato la lavorazione. A metà dell'opera (circa una decina di minuti) ho unito l'olio e fatto andare fino a quando non  ho ottenuto una bella palla omogenea ben lavorata (10 minuti circa). Ho preso quindi l'impasto e l'ho lasciato lievitare fino a quando il tutto non fosse più che raddoppiato ovvero circa 4 ore. Quindi l'ho ripreso, ho cercato di dargli una forma e l'ho rimesso a lievitare, per altri 45 minuti circa, poi ho acceso il forno a 250° ed ho infornato su pietra refrattaria bollente. Ho cotto così per i primi 20 minuti, poi ho abbassato a 220° e cotto per altri 25 minuti. Il pane è bello profumato, con una bella alveolatura diffusa e pure bello morbido.
Con questo post partecipo al primo contest della Molino Chiavazza 


13 commenti:

  1. Alla faccia degli esperimenti questo pane è favoloso!!
    Mamma mia che bello deve essere strabuono!
    Complimenti tesoro
    Buon pomeriggio Anna

    RispondiElimina
  2. Questo pane è davvero particolare e bellissimo, altro che esperimento, complimenti!

    RispondiElimina
  3. Un pane dall'aspetto meraviglioso. Complimenti e grazie per aver partecipato.

    RispondiElimina
  4. Iris sei una panificatrice e non solo strepitosa! cerco di riprodurlo!!!

    RispondiElimina
  5. Che bella che è questa pagnotta! Con la ricotta salata mi incuriosisce molto... ovviamente grattugiata, no?
    Mi sa che sarà il prossimo pane che provo a fare, poi ti faccio sapere com'è venuto!

    PS: tu lo sai che ricetta sto aspettando con impazienza io ;-) ... posso sperare che la posterai presto?

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti.

    Concetta, mi riferisco alla ricotta salata fresca, quella con ancora un po di latte, qui è un prodotto tipico dell'avellinese. Ricetta, quale?? Se me lo dici in un orecchio non lo dico a nessuno e la posto ;-)

    RispondiElimina
  7. mannaggia, la ricotta salata fresca credo che qui da noi non si trovi, almeno non credo d'averla mai vista :-(

    ssshhtttt, zitta zitta... il latte condensato...

    RispondiElimina
  8. IL pane con la ricotta salata è una novità...chissà che buon sapore, complimenti!

    RispondiElimina
  9. Accidenti che esperimento ben riuscito davvero!!! Pane alla ricotta non l'avevo mai sentito, ma a vedere come ti e' riuscito deve essere favoloso!!!Bravissima buona giornata!!!

    RispondiElimina
  10. Questo pane è favoloso, complimenti, domandina...ma intendi la ricotta salata quella che si mangia a pasqua in Campania?

    RispondiElimina
  11. Esatto Maria Luisa e benenuta nel mio blog

    RispondiElimina
  12. Ma che bel panone, mi piace proprio tanto: complimenti

    RispondiElimina