sabato 29 gennaio 2011

Chiacchieriamo?

Chiacchiere, cenci, galani, frappe, sfrappole .....di nomi ce ne sono tanti, come di ricette, questa volta ho fatto questa, me la donò 22 anni fa la sig. Rita, ed ora io ne faccio dono a voi:


3 tuorli
1 albume
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di zuccero
1/2 bicchiere di vino bianco
30g di margarina
farina q.b. (circa 500g)
zucchero al velo q.b.
Olio di arachidi per friggere

In un pentolino sciogliere lo zucchero e la margarina nel vino bianco a fiamma piccola piccola, poi attendere che il tutto si stiepidisca ed impastare con la farina e le uova e  la vanillina. Una volta ottenuta  una bella palla soda  mettetela a riposare per almeno 1 ora , ma se andate di fretta, potete anche riporla in frigo e riprenderla il giorno dopo. Stendete ora la pasta quanto più sottile è possibile 2-3 mm e dategli la forma a stiscioline con la rotella dentata e poi  figgetele in olio ben caldo. Una volta pronte cospargetele di zucchero al velo.

6 commenti:

  1. Che buone le chiacchiere , si tra poco sarò da te!!slurp
    un bacione
    buon fine settimana anna

    RispondiElimina
  2. Che belle frappe hai preparato, sono perfette.
    Devo iniziare anche io a produrle; Grazie per aver condiviso la tua ricetta con noi.

    Bacioni e buon fine settimana

    RispondiElimina
  3. Devono essere buonissime Iris! grazie per la ricetta kiss

    RispondiElimina
  4. Iris, facciamo così: siccome a me non piace friggere, ma mi piacciono tanto le chiacchiere (che io chiamo frappe), mi vengo a mangiare quelle che hai fatto tu, ci stai? ;-)

    RispondiElimina
  5. Bella ricetta, già copiata!!!

    RispondiElimina