domenica 7 novembre 2010

I Polletti di Antonio e Matteo

Questo è il modo preferito da Antonio mio figlio e Matteo, alias il mostro, mio nipote di mangiare il pollo
Sono semplicissimi da fare:
Mettete in una ciotolina uno o due uova sbattute con un po di pezzetti di limone e poi metteteci in ammollo, per almeno 2 ore,  il pollo fatto a listarelle o a cubotti. Intanto mescolate un po di farina di riso ( Io uso la Lo Conte)  ed un po di polenta (io uso la Valsugana)  e due cucchiaini abbondanti di insaporitore per carni ariosto . Scolate il pollo, mettetelo nel mix di farine ed  insaporitore e tuffatelo in olio bollente di arachide. Qui vanno a ruba!!!!! Ovviamente si può fare, per i non celiaci, anche con una banalissima patura di pane ed insaporitore

5 commenti:

  1. nel ruba ruba ne ho rubato un pezzo anche io!!!
    Penso che non ci sia cosa più golosa del pollo fritto nella sua semplicità!

    Grazie Iris :-) Un bacione ad Antonio e Matteo

    RispondiElimina
  2. davvero buoni...li faccio quasi simili..
    e come dici...vanno a ruba anche da me!!
    buona settimana
    Enza

    RispondiElimina
  3. Ma che ricetta...da assaggiare questi polletti, ad uno ad uno per finirli! poi per una giusta causa, alla quale anch'io parteciperò! ciao e a presto, intanto ti seguo così nn ci perdiamo di vista

    RispondiElimina
  4. Dei filetti croccanti, caldi e saporitissimi visti gli ingredienti utilizzati. Tanti complimenti ai piccoli buongustai, che mi sembrano abbiano già capito tutto in fatto di cucina ;-)

    Bacio e buona giornata
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina