mercoledì 4 maggio 2016

Ciambelline

 Era da tanto che non le facevo più, eppure sono tanto buone e veloci da fare, specialmente, per chi come me, ha la piastra elettrica a forma di ciambelle, ne vengono circa una cinquantina, e come cottura, siamo all'incirca a 3 minuti per cotta (nella piastra se ne fanno 7 per volta)
sono una tira l'altra, vengono morbide e buone, profumate e leggere, sono la gioia dei bambini, ma anche dinoi adulti, per uno sfizio veloce,una buona colazione, o per accompagnare il the  o il caffè del pomeriggio.





200gr burro di centrifuga freddo tagliato a pezzetti piccolissimi
250gr farina autolievitante
4 uova a temperatura ambiente 
150gr zucchero extrafine 
Buccia grattugata di limone
1 c di estratto di vaniglia
 zucchero al velo per guarnire

 Ho  Montato burro e zucchero, fino ad avere un bel composto spumoso, poi ho aggiunto  le uova uno alla volta battute,  infine la farina. Ho trasferito tutto in un sac a poche e cotte nella piastra elettrica per ciambelle. Si sono cotte in circa 3 minuti

domenica 1 maggio 2016

Pan d'arancio

Feci questo favoloso dolce anni fa, poi finì nel dimenticatoio purtroppo, ma ieri sera, mentre zizagavo per siti, mi è riapparso davanti, e quindi alla mente il suo buon sapore, la sua semplicità, la sua bontà
La vecchia ricetta che usavo, al momento non la trovo più, per cui vi metto quella di Letizia Bruno, del gruppo Fb Paoletta di Anice & cannella

Non è una di quelle torte soffici, spugnose, ma è più callosa, come la mollica del pane, più umida e tanto profumata

 1 arancia intera preferibilmente con buccia sottile, o due mandarini (io bio)
300 gr di farina, io autolievitante
250 gr di zucchero
100 gr di latte
100 gr di olio di semi
Vaniglia
Una bustina di lievito per dolci
3 uova intere




Tagliare a cubetti l' arancia intera e ridurla in purea (io messa nel frullatore) .
 Aggiungere il latte, l' olio e, le uova precedentemente sbattute.
 In una ciotola setacciare insieme tutti gli ingredienti secchi. Unire ingredienti secchi agli umidi e mischiare grossolanamente con una forchetta.
Versare nello stampo precedentemente imburrato e cuocere a 165 C' per circa 40 minuti.

domenica 24 aprile 2016

Oggi è domenica, choux alla crema

Oggi non mi andava di scendere, pioggia, grandine vento, per cui non sono andata a comprare le paste, si perchè la domenica mi piace comprarle, mi piacciono i mignon, tanti gusti in una volta sola.
Ho guardato cosa avevo in frigo e dipensa, ed ho deciso di fare gli choux alla crema :)

Ho usato la mia solita ricetta,

180 g di farina debole per dolci
180g di acqua
90g di burro
300g di uova con guscio (5 uova), guscio che poi ovviamente va tolto
1 pizzico di sale
172 cucchiaino di zucchero

S ul fornello a fiamma media ho fatto sciogliere il burro nell'acqua, in una pentola di acciaio con il fondo bello spesso, senza però portare il tutto a bollore. Quando il burro si è fuso,e l'acqua era quasi a bollore, ho buttato in un sol colpo la farina ed ho girato velocemente tutto, con una cucchiarella di legno,  per circa un minuto, ovvero fino a quando si sente quel rumorino di sfriccichio....
A questo punto ho messo tutto nella ciotola dello sbattitore ed ho fatto andare a meda velocità per fare raffreddare più in frett  e, una volta che il composto era freddo,  poi ho unito le uova una per volta, cioè fino a quando l'impasto non assorbiva bene la prima non aggiungevo la seconda. Le ultime due uova, siccome , come ben sappiamo , non sono tutte uguali, ho preferito batterle in un piatto, ed aggiungerle un po alla volta, fino ad avere la giusta consistenza, o avrei rischiato di avere un composto troppo molle.
Ho infornato, in forno già caldo a 180° per 45 minuti
Poi le ho tagliate a metà e farcite con crema pasticcera al limone e vaniglia più due amarene, qui le amiamo!!!

L'interno bello vuoto

lunedì 18 aprile 2016

Plum cake di zucchine

  • 100 g di grana padano grattugiato
  • 50g di pecorino grattugiato
  • 100g di formaggio a pasta filata dolce tagliato a cubetti piccoli piccoli
  • 150 g di farina autolievitante
  • 450g di zucchine grattugiate
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 50 g di panna fresca, o in mancanza latte intero
  • 1 cipollina fresca, ora è il periodo giusto
  • 4 uova medie da allevamento all'aperto
  • sale e pepe q.b. 
Fate appassire  zucchine e cipolle con un po di olio e sale e, portarle a cottura.
Intanto montate a neve gli albumi, e teneteli da parte, mentre avete messo a freddare le zucchine
In una ciotola mettete le zucchine, le uova battutte, l'olio, i formaggi, il pepe,  la farina e la panna e mescolate bene, poi unite per ultimi gli albumi, che renderanno il composto più soffice, quindi occhio a non smontarlo.
Mettetelo quindi in uno stampo da plum cake, ricoperto di carta forno,  in forno già caldo a 160° per circa 45 minuti

domenica 17 aprile 2016

Pane e nutella... ma anche pane solamente

Non è una ricetta è vero!!!
Ma fare il pane in casa mi piace, mi piace sentire il suo profumo, vederlo lievitare, lavorarlo sotto le mani, e poi sfornarlo per  mangiarlo ancora bollente con mio figlio, io con le olive nere sott'olio o con il parmigiano reggiano, lui  con la nutella..




Ma come faccio io il pane???
Come al mio solito tutto ad occhio, lo sanno tutti, io non sono per nulla precisa, sono una casalinga pasticciona!!! Non sono una professionista :p e non lo sarò mai, troppo una casinista io :D Nonostante tutto però è buono e ci piace, cosa credo fondamentale
In genere procedo così  orientativamente......







200g di lievito  madre in pasta (quello liquido lo preferisco per gli impsti dolci, è una mia fissa lo so :p) appena rinfrescato
350g di acqua tiepida
150g di semola o semola rimacinata
1 cucchiaino di malto d'orzo
2 cucchiaini di sale
farina 0 quanta ne assorbe, ma orientativamente diciamo 500g
olio evo 1 cucchiaio




Questi alveoli qui, io li amo!!!!



Prendo il lievito fatto a pezzetti, e lo metto un po nell'acqua tiepida dove ho sciolto il malto.
Poi aggiungo le farina, il sale ed inizio a lavorare e verso la fine l'olio.
Quando l'impasto è bello sodo, lo lascio riposare per 2/3 ore, poi lo prendo e gli do diversi giri di pieghe e gli do la forma definitiva, e lo metto a lievitare in santa pace :D
Quindi dopo 10/12 ore, lo inforno a 230° sul piano più basso del forno, sul "pavimento" e lo faccio cuocere così per 15 minuti, poi lo prendo e lo metto a metà del forno. Dopo 30 minuti totali abbasso il forno a 200° e lo porto così fino a fine cottura